Pages Menu
Categories Menu

Scritto on 21 Giu 2015 in Calcio | 0 commenti

Spagna: vittoria per Sasso e la Nazionale Amputati

Spagna: vittoria per Sasso e la Nazionale Amputati


Ieri, sabato 20 giugno, alla Ciudad Deportiva “Dani Jarque” in Barcellona, la Nazionale italiana di calcio amputati ha incontrato e battuto la nazionale iberica. A segno anche Gianni Sasso.

vittoriaDopo l’amichevole con l’Irlanda in marzo, e i successivi raduni di Coverciano, e più recentemente a Feltre, la Nazionale di calcio amputati Csi è volata in terra iberica per un nuovo appuntamento continentale. Questa volta l’avversario è stata la nazionale spagnola, assai giovane ma dalle grandi capacità.

La spedizione azzurra partita nella mattinata del 19 giugno verso la città catalana ha visitato il museo del futbol club Barcelona e del Camp Nou, quindi nel pomeriggio si è svolto il match.

A Barcellona Spagna-Italia è finita 4-5 dal dischetto. L’Italia è passata ai rigori dopo una bella ed equilibrata partita, organizzata dalla Aefa (Asociación Española de Fútbol para Amputados) presso la cittadella “Dani Jarque”.

L’Italia è partita senza timori, con una difesa accorta ma pronta ad assistere il reparto avanzato. Il primo gol azzurro arriva presto; poco dopo il 5′ minuto ad opera di Lele Padoan. Nemmeno il tempo di esultare che arriva il pareggio iberico ad opera di Marcos González De La Peña. La nazionale Csi passa ancora prima dell’intervallo con un bel gol in contropiede messo a segno dal solito Gianni Sasso. A metà del secondo tempo, approfittando di un errore difensivo italiano,  è ancora lo spagnolo De la Peña a pareggiare per la Spagna. Si va ai rigori. Tre tiri dal dischetto ciascuno. Tutti trasformati quelli azzurri da Tondi, Piana e La Manna. Decisivo il nostro portiere Priami che para l’ultimo rigore iberico, e dando in via alla festa italiana.

Questa le parole di Gianni Sasso a fine partita.
E’ sempre una bella emozione ritrovare gli amici della Nazionale Amputati e tornare a calciare un pallone! Questa volta è stato tutto fantastico: il viaggio in Spagna, la visita agli impianti del Barcellona, e naturalemte la partita, il mio gol e la vittoria dell’Italia. Grazie per questa nuova fantastica esperienza.